Tu sei qui
Home > TERRITORIO > Eccellenze > Eccellenze del nostro territorio… OLIO D’OLIVA DOP TERRA DI BARI

Eccellenze del nostro territorio… OLIO D’OLIVA DOP TERRA DI BARI

OLIO D'OLIVA DOP TERRA DI BARI

OLIO D’OLIVA DOP TERRA DI BARI

L’Olio Terra di Bari è un Olio Extravergine di Oliva a denominazione di origine protetta. Le distese di Ulivi che puntellano il terreno rosso e ne raccontano la storia millenaria sono il tratto distintivo di un territorio unico al mondo: la Terra di Bari.  Il nostro stupendo ed immenso territorio, ha una tradizione olearia millenaria, è patrimonio agrario, culturale ed anche  paesaggistico. La coltivazione dell’ulivo e l’estrazione del suo prezioso olio, è stata introdotta in Terra di Bari dai Fenici e dai Greci. Furono poi i Monaci Benedettini, nel V secolo, a trasformare in oliveti enormi distese selvatiche, avviando e diffondendo la cultura della produzione di olio.

Fonti storiche narrano che nel XIII secolo, a Venezia, l’olio proveniente da Bitonto fosse così apprezzato da essere scambiato a 3 Ducati per 1.000 libre, contro 1 solo ducato per quello proveniente da tutte le altre zone. Oggi la Terra di Bari è più che mai legata alla produzione di Olio Extra Vergine di Oliva: la sua naturale vocazione, le caratteristiche morfologiche del terreno, il suo clima e la sapienza dei produttori olivicoli locali, sono gli ingredienti naturali dell’olio più buono e apprezzato del mondo.

La denominazione di origine protetta Terra di Bari è sempre accompagnata da una delle tre seguenti menzioni geografiche aggiuntive:

LA ZONA DI PRODUZIONE CASTEL DEL MONTE

Comprende i comuni murgiani di Altamura, Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Corato,
Gravina in Puglia, Minervino, Poggiorsini, Spinazzola.
In questa zona si produce principalmente la pregiata varietà di oliva coratina (l’olio extravergine di oliva DOP Terra di Bari-Castel del Monte viene prodotto con almeno l’80% di Olive Coratine).
Dal punto di vista sensoriale il DOP Terra di Bari-Castel del Monte si caratterizza per l’esclusivo colore verde con riflessi dorati, profumo intensamente fruttato, sapore fruttato con sentori di amaro e piccante.

LA ZONA DI PRODUZIONE BITONTO

Comprende i comuni di Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Bari, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Capurso, Cassano delle Murge, Cellamare, Gioia del Colle, Grumo Appula, Modugno, Molfetta, Noicattaro,
Ruvo di Puglia, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle, Terlizzi, Toritto, Triggiano e Valenzano.
Qui si producono principalmente le varietà di Oliva Coratina e Cima di Bitonto (l’olio extravergine
di oliva DOP Terra di Bari-Bitonto è ottenuto per l’80% dalle varietà Cima di Bitonto e Coratina).
Dal punto di vista sensoriale il DOP Terra di Bari-Bitonto si presenta di colore verde-giallo, profumo fruttato medio e sapore fruttato con aroma di erbe fresche e vago sentore di amaro e piccante.

LA ZONA DI PRODUZIONE MURGIA DEI TRULLI E DELLE GROTTE

Comprende i comuni di Alberobello, Castellana Grotte, Casamassima, Conversano, Locorotondo, Monopoli, Mola di Bari, Noci, Polignano a Mare, Putignano, Rutigliano e Turi.
Qui si produce principalmente la varietà di Oliva Cima di Mola (l’olio extravergine di oliva DOP Terra di Bari-Murgia dei Trulli e Grotte è ottenuto per almeno il 50% dalla varietà Cima di Mola).
Dal punto di vista sensoriale il DOP Terra di Bari-Murgia dei Trulli e Grotte si presenta di colore giallo oro con riflessi verdi, di profumo fruttato leggero e sapore fruttato, con sentore di mandorle fresche e lieve nota di amaro e piccante.

Le principali varietà di Olive:

OLIVA CORATINA

Chiamata anche Cima di Corato o Racioppo, la Coratina è una varietà di oliva di origine antica e sconosciuta, probabilmente autoctona del territorio di Corato, da cui prende il nome ed è oggi diffusa su molte migliaia di ettari. L’albero ha vigore moderato, sviluppo contenuto e chioma mediamente folta. La foglia è ellittico-lanceolata con la pagina superiore verde chiaro e la pagina inferiore grigio argento, il frutto è allungato e leggermente asimmetrico; di colore verde con evidenti lenticelle bianche, non è mai nero alla maturità.

OLIVA CIMA DI BITONTO

Cultivar diffusa nella fascia centrale della provincia, con propaggini verso la zona nord-orientale della Basilicata, la Cima di Bitonto si concentra nella zona del comune di Bitonto e nelle aree limitrofe. Questa varietà è costituita da piante con rametti lunghi e penduli. Molti di questi alberi sono plurisecolari ed hanno una spiccata tendenza all’alternanza della produzione. La pianta è vigorosa, con chioma espansa; il frutto è dolce e di precoce maturazione, per cui la sua raccolta inizia già a fine ottobre.

OLIVA OGLIAROLA BARESE

Varietà rustica e di rapida crescita, la Ogliarola Barese è spesso utilizzata come pianta impollinatrice. Ha una produttività media e alternante, i suoi frutti maturano in epoca tardiva, hanno un’elevata resistenza al distacco ed una ottima resa al frantoio. L’albero ha vigoria media e portamento espanso, con densità della chioma media.

OLIVA CIMA DI MOLA

Molto diffusa nel sud-est barese, la cultivar Cima di Mola è una varietà caratterizzata da albero vigoroso, con chioma folta e portamento eretto. La foglia è medio-piccola, di colore verde scuro nella parte superiore e grigio argenteo nella parte inferiore. Il frutto è ellissoidale e allungato, piccolo e leggero, nero non molto lucente. Ha una produttività buona ma alternante.

In nessun luogo esiste una quantità e una qualità di ulivi, anche centenari, come in questo lembo di Mediterraneo: la Terra di Bari.

© YouBari.net – RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top