Tu sei qui
Home > BARESITÀ > Gastronomia > Tradizioni | Baresità gastronomica… CALZONCELLI di pasta di Mandorle

Tradizioni | Baresità gastronomica… CALZONCELLI di pasta di Mandorle

Calzoncelli

Tradizioni | Calzoncelli

I Calzoncelli, in dialetto Barese “Calzengìidde” è un tipico dolce della nostra tradizione del periodo Natalizio. E come le famose Cartellate, anche i Calzoncelli, ripieni di Pasta Reale (Pasta di Mandorle), non possono mancare sulle nostre tavole durante le feste natalizie.  Sono preparati con lo stesso impasto delle Cartellate ma come suggerisce il nome, sono a  forma di Panzerottini con un ripieno di Pasta di Mandorle.

Le Mandorle sono prodotte abbondantemente dai pittoreschi mandorleti di Puglia e la provincia di Bari è conosciuta per la presenza di uno dei più importanti centri per la produzione e vendita delle mandorle e per le affinate capacità operative della gente dei campi. La regina su tutte è la famosissima “Mandorla di Toritto”. Numerosissime sono in zona le industrie dolciarie di Amaretti, Confetti, Pasticceria secca. Se di Domenica il pranzo termina sempre con la frutta secca e con i dolci, a Natale poi la protagonista diventa la Mandorla con Torroni, Dolci vari, Cioccolatini ripieni, Calzoncelli, Pasticcini.

Ingredienti:

Per la sfoglia:

450 gr. di Farina
50 gr. di Semola rimacinata
100 ml. di Vino Bianco
100 ml. di Olio Extravergine di Oliva

Per il ripieno:

500 g. di Mandorle
300 g. di Zucchero
200 ml. di Acqua
2 bucce di Limone grattugiata
Cannella (quanto basta)

Inoltre:

Olio di Semi di Arachidi
Vincotto di Uva o Fichi (quanto basta)

Preparazione:

Ponete un tegame con un po’ d’Acqua a bollire sul fuoco, versate le Mandorle giusto per qualche minuto per far ammorbidire la pellicina marrone, poi sgusciatele, fatele asciugare su un canovaccio e tritatele finemente. Preparare il ripieno mettendo 200 ml. di Acqua e 300 g. di Zucchero in un pentolino sul fuoco, quando lo Zucchero è completamente sciolto aggiungere le Mandorle tritate e la buccia di Limone grattugiato girando con un mestolo di legno fino ad assorbimento totale dell’Acqua e facendo attenzione che la Pasta di Mandorla non si attacchi sul fondo del tegame. Poi spegnete e fate raffreddare.

Mettete sulla spianatoia la Farina a fontanella, aggiungete l’Olio Extra Vergine e cominciate ad impastare con il Vino Bianco tiepido fino ad ottenere una pasta bella liscia, setosa ed elastica. Tagliate man mano dei pezzi e passateli alla macchina (tipo Imperia) più volte per fare delle sfoglie tipo lasagne ben lavorate e sottili.  Adagiate un cucchiaino di Pasta di Mandorla, chiudete a metà la sfoglia e con la rotellina dentellata formate dei piccoli panzerottini. Con i ritagli formate altre sfoglie e riempite ancora. Finito il lavoro passate a friggere in abbondante Olio di Semi di Arachidi, dopo averli sgocciolati sulla carta assorbente, passate nel Vincotto e una volta raffreddate, date una lieve spolverata di Cannella. È consigliabile mangiare i Calzoncelli dopo almeno un giorno dalla preparazione, in modo da farli insaporire per bene.

© YouBari.net – RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top